Grandi manovre al Gherdeina: due veterani per puntare in alto

Insaziabile Gherdeina. A Selva sono pronti ad accogliere a braccia aperte due veterani dell’hockey italiano. A ore si attende l’annuncio dell’ingaggio di Sasha Meneghetti e Armando Chelodi, che andranno così a rimpinguare il pacchetto offensivo ladino: esperienza e gol gli ingredienti che chiede Ron Ivany, e il presidentissimo Prinoth ha anticipato con due mesi d’anticipo due regali di Natale mica da ridere. Sasha Meneghetti, 33 enne ala sinistra, è l’ultimo prodotto di una delle famiglie hockeystiche che hanno fatto la storia del nostro sport in Italia. Nato a Belluno, vanta esperienza in Repubblica Ceca, è cresciuto di fatto nella mitica Zoldo, dove assieme ai suoi fratelli ha contribuito alla crescita della piccola società bellunese. Giramondo della nostra penisola, ha vissuto anni importanti a Milano, vestendo inoltre le maglie di Cortina, Pontebba, Valpellice e Real Torino. Altro gradito ritorno è quello di Armando Chelodi: il “bell’Armando”, 37 primavere suonate, è un centro two-way che non ha bisogno di grandi presentazioni: cresciuto nel Fiemme, ha viaggiato in lungo e in largo nella sua lunga carriera “pro”, militando con i defunti Devils e poi ancora a Bolzano, Asiago e Fassa, prima di scendere in A2 ad Egna e Caldaro, dove non ha mai fatto mancare il suo contributo realizzativo. Bentornati ragazzi!!

maencarena l'altroieri.jpg

Grandi manovre al Gherdeina: due veterani per puntare in altoultima modifica: 2010-10-25T17:36:00+00:00da tl-pg
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento